Vendite

Milano: -5% nel primo weekend dei saldi

Secondo Federazione Moda Italia, il calo di circa il 5% registrato a Milano nel primo weekend dei saldi - con un sabato migliore (-4%) della domenica, penalizzata da un minor afflusso di persone - è stato meno negativo di quanto previsto (-9%). In Italia la flessione si è attestata in media sul 10%.

 

Nel capoluogo lombardo i brand del lusso hanno beneficiato dello shopping degli stranieri, soprattutto degli asiatici (in particolar modo cinesi) e dei cittadini dell’Est europeo.

 

“Sabato, la giornata d’avvio - ha dichiarato Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia - hanno performato meglio il centro e le vie commerciali, con un maggiore movimento di clientela nel pomeriggio. Bene le griffe. Lo scontrino medio si è aggirato sui 140 euro con una percentuale di sconto praticata del 40%”.

 

I risultati migliori si sono avuti per l’abbigliamento e le calzature, meno per la pelletteria. Fra i prodotti più richiesti: costumi da bagno, T-shirt, pantaloncini, camicie, maglieria, pantaloni, abiti da uomo e scarpe.

 

Sempre dalle rilevazioni effettuate dalla nota associazione di dettaglianti, è emerso che la grande maggioranza degli operatori milanesi, oltre l’80%, ha usufruito dell’opportunità di effettuare le promozioni nel mese che precede i saldi (con uno sconto medio del 25%) e più del 90% si è dichiarato favorevole a questa iniziativa (vedi anche fashionmagazine.it del 6 luglio).

 

 

stats