A Berlino

Isko: Xiaohui Lyu e Isabelle Viengxay vincitrici del contest I-Skool

Nel corso di una cerimonia svoltasi alla Glashaus di Berlino, Isko ha annunciato i vincitori del contest I-Skool, dedicato alla creatività dei giovanissimi nel settore del denimwear. Premiata nella categoria studenti Xiaohui Lyu, che frequenta il Bift di Pechino e che si è aggiudicata anche il Best Showpiece. Migliore giovane professionista è Isabelle Viengxay.

 

Quest'anno per la prima volta, infatti, il contest ha aperto le porte ai giovani ai primi passi nella carriera, oltre agli allievi all'ultimo anno di studi. Per la prima volta, inoltre, ai concorrenti è stato chiesto di disegnare una capsule collection, e non più un singolo outfit, ispirata al tema New Denim Codes.

 

I 17 finalisti sono stati esaminati da una giuria creativa composta da personaggi di spicco del settore moda, tra i quali Francisco Costa, Sara Maino di Vogue Italia, Marco Falcioni, senior head of design di Boss men's casualwear, Orsola De Castro, fondatrice e direttrice creativa di Fashion Revolution. E da un comitato tecnico, composto da Alessio Berto, fondatore di The Tailor Pattern Support, Paolo Diacci di Reca Group, Nantas Montonati e Otello Lucietto di Riri Group, Hale Bahar Öztürk e Tricia Carey di Lenzing Group, Zaragozá Carme Santacruz di Jeanologia.

 

Nel corso della serata sono stati premiati anche Bilge Hakan Gurkaynak del Polimoda a cui è stato assegnato il Riri Award, Irene De Vecchi della Naba vincitrice del Reca Award, Alex Luonto della Aalto University, premiato con la Sportswear International Special Mention e di nuovo Xiaohui Lyu, che si è aggiudicata pure il Vogue Talents Special Mention.

 

Due dei finalisti hanno ricevuto anche uno speciale riconoscimento per l'impegno sul fronte della sostenibilità: si tratta di Shirin Fakhradin Araghi dell'Amd e di Bilge Hakan Gurkaynak del Polimoda.

c.me.
stats