a firenze

Cancellata la mostra di Stefano Pilati a Pitti: al suo posto un evento sul calcio

La mostra di Stefano Pilati, dedicata a tre decadi di moda maschile, non farà più parte, come annunciato, del programma dell'edizione di giugno di Pitti Uomo. L'evento, che era stato annunciato dai diretti interessati con grande entusiasmo e ampio anticipo, è stato cancellato «per sopraggiunti e inderogabili impegni dello stilista».

 

Nonostante sia venuto meno il contributo di Pilati, Fondazione Pitti Immagine Discovery ha confermato l'intenzione di portare avanti il progetto dedicato alla moda maschile, che con un'altra impostazione e curatela sarà rinviato all'estate 2019.

 

Non è stato fornito alcun dettaglio sugli «inderogabili motivi» citati nel comunicato, che hanno spinto il fashion designer a sfilarsi in extremis dal progetto.

 

Resta da vedere se questo cambio di programma coinciderà con l'annuncio di un nuovo impegno professionale per lo stilista, in cerca di un incarico dalla rottura con Ermenegildo Zegna. Nel corso dell'ultimo anno Pilati ha anche più volte annunciato via social  il lancio del progetto auto-prodotto Random Identities, che però non è ancora stato presentato ufficialmente.

 

La cancellazione di Evoluzione-Involuzione-Rivoluzione / Tre decadi di moda maschile non ha comunque impedito agli organizzatori di Pitti Immagine di creare un appuntamento culturale durante il salone di giugno: così, all'interno del Complesso di Santa Maria Novella, sarà realizzata l'esposizione Fanatic Feelings - Fashion Plays Football.

 

L'exhibition, curata da Markus Ebner e Francesco Bonami, focalizzata sulle molteplici relazioni tra il mondo del calcio e quello di moda e lifestyle maschili, coinciderà con l'edizione 2018 dei Mondiali di Calcio in programma in Russia, a cui la Nazionale Italiana come è noto non prenderà parte.

stats