A Milano un'operazione da 180 milioni di euro

Prada con Coima e Covivio (Del Vecchio) compra l'ex scalo di Porta Romana

Prada Holding, Coima Sgr di Manfredi Catella e Covivio (in capo a Leonardo Del Vecchio) si sono aggiudicati la gara indetta da Fs Sistemi Urbani e Rete Ferroviaria Italiana per l’acquisizione dello scalo di Porta Romana (un'area di circa 190mila metri quadri, più i 26mila metri quadri delle Ferrovie), stanziando 180 milioni di euro.

 

L'operazione avviene attraverso il Fondo d’investimento immobiliare Porta Romana, gestito da Coima Sgr e sottoscritto da Covivio, Prada Holding e dal fondo Coima Esg City Impact.

 

Il progetto, che promette di recuperare un'area dismessa secondo principi sostenibili, sarà regolato dall'accordo di programma definitivo nel giugno 2017 da Comune di Milano, Regione Lombardia e Ferrovie dello Stato.

 

Lo sviluppo seguirà le linee del Masterplan che sarà scelto tramite un concorso internazionale indetto da Fondo Porta Romana. Una volta ottenute le autorizzazioni, le prime consegne sono fissate per il 2025-2026.

 

Si prevede la costruzione di residenze, uffici e servizi e del Villaggio Olimpico per i Giochi Invernali Milano-Cortina 2026, da trasformare successivamente in casa per gli studenti, con un migliaio di posti letto. In particolare, Prada darà vita a un edificio a uso laboratorio e uffici, a due passi dall'omonima Fondazione.

an.bi.
stats