ACCORDO CON I SINDACATI

Blumarine: dipendenti in cassa integrazione per un anno

Blufin, azienda a capo di Blumarine e del nuovo brand Be Blumarine, mette in cassa integrazione per un anno, a partire dal prossimo primo dicembre, una parte della sua forza lavoro.

In base all'accordo raggiunto con i sindacati, la Cig a rotazione interesserà alcuni dei 95 dipendenti attivi nella sede di Carpi, in provincia di Modena, senza intaccare il gruppo di 15 persone impiegate a Milano.

«L'intervento della Cassa integrazione guadagni - ha dichiarato Gianguido Tarabini, amministratore unico del gruppo carpigiano a MfFashion - sarà contenuto a un numero di addetti limitato, si ipotizza pari a circa un quarto del totale dei dipendenti, nella logica del corretto dimensionamento del personale alle mutevoli esigenze legate al processo produttivo».

Il provvedimento si concluderà il 30 novembre 2019 ed eviterà i licenziamenti, eccetto dimissioni volontarie.

In un'ottica di rilancio, l'azienda - 70 milioni di euro di fatturato - ha recentemente varato il nuovo progetto Be Blumarine, che prenderà il posto di Blugirl.

Disegnata dagli stilisti Mirko Fontana e Diego Marquez di Au Jour Le Jour, la linea debutterà il gennaio prossimo con un evento durante Milano Moda Uomo. La pre-fall è invece disponibile in showroom da metà novembre.

A cura della redazione
stats