acquisizioni

Ad Artsana il 100% della jv distributiva con Giochi Preziosi

Artsana si è impegnata ad acquisire il 50% di proprietà di Giochi Preziosi nella joint venture paritetica Prénatal Retail Group, che gestisce la parte retail dell'attività delle due aziende e a cui fanno capo le catene di negozi Toys Center, Prénatal, Bimbo Store e King Jouet. Per il closing è necessaria l'approvazione dell'Antitrust europeo.

 

Secondo Milano Finanza, Artsana riconoscerà alla controparte un prezzo complessivo di 105 milioni di euro, 97 per l'acquisto della partecipazione e otto a compensazione della somma versata, pro-quota, da Giochi Preziosi, nell'aumento di capitale da 16 milioni varato a marzo.

 

Artsana aveva avviato l'intesa con la società guidata dall'imprenditore irpino Enrico Preziosi nel 2015, puntando a obiettivi ambiziosi: superare la soglia del miliardo di fatturato entro due o tre anni e successivamente iniziare la scalata alla Borsa, facendo leva su un pool di catene composto da Toys Center e King Jouet (di Giochi Preziosi) e Prénatal (di Artsana), integrate dalla neoacquisita Bimbo Store.

 

Ma nel 2016, con la cessione del 60% del capitale di Artsana al fondo Investindustrial di Andrea Bonomi, i progetti legati alla partnership si sono arenati, fino alle trattative per il passaggio delle quote di Preziosi all'azienda comasca.

 

In questo modo l'imprenditore rimpolpa le casse, in modo da avere la liquidità necessaria per liquidare il partner cinese Ocean Gold Global, cui fa capo il 49% di Giochi Preziosi.

 

Preziosi sarebbe alla ricerca di un nuovo partner, possibilmente industriale, cui cedere una minoranza dell'azienda e che forse, nel medio periodo, potrebbe anche assumerne il controllo.

 

L'imprenditore è a caccia anche di un compratore per il Genoa Calcio, di cui è presidente e proprietario (nella foto, il Toys Center all'interno del centro commerciale I Gigli di Campi Bisenzio, in Toscana).

 

stats