acquisizioni

Al Gruppo Reda il 100% del lanificio Comero

Il Gruppo Reda - realtà con sede a Valle Mosso nel biellese, attiva nella produzione di tessuti in lana merinos totalmente made in Italy - ha annunciato l'acquisizione del 100% di Comero, storico lanificio che si trova a pochi chilometri di distanza. Un tassello di una strategia più articolata di crescita.

 

Come spiega un comunicato, l'operazione consentirà a Reda di ampliare l’offerta e affrontare in modo più capillare i mercati internazionali.

 

Il piano di sviluppo del Gruppo prevede, più in generale, il ricorso alla crescita per linee esterne, rilevando aziende dotate di approfondite competenze specialistiche.

 

Sicuramente Comero ha i requisiti di qualità richiesti: fondata nel 1950 e con quartier generale a Gattinara (Vercelli), è focalizzata sui tessuti per l'abbigliamento maschile e fa dell'italianità e dell'artigianalità delle lavorazioni due fiori all'occhiello.

 

I suoi stabilimenti si estendono su 26mila metri quadri coperti e l'organico è formato da 140 dipendenti. La produzione annua si aggira sugli 1,2 milioni di metri e il fatturato 2017 ha raggiunto i 15 milioni di euro.

 

Come ha sottolineato Ercole Botto Poala (nella foto), ceo di Successori Reda SpA, il deal è foriero di «importanti sinergie produttive e commerciali», visto che i due player hanno molti punti in comune a livello sia produttivo che commerciale.

 

«Reda intende supportare con determinazione il management della società nel suo piano di sviluppo - ha precisato - che verrà condiviso ma svolto in autonomia, sotto la supervisione della capogruppo».

 

Comero «potrà beneficiare delle nuove tecnologie produttive e della Ricerca e Sviluppo, asset che abbiamo costruito in oltre 150 anni».

 

Roberto Comero, proprietario e ceo di Comero, ha sottolineato l'importanza di appartenere a un gruppo come Reda, «di grande storicità e prestigio, oltre che di comprovata solidità finanziaria».

 

 

stats