acquisizioni

Lvmh: dopo le valigie di Rimowa mette gli occhi sulle due ruote di Pinarello

Dopo aver rilevato una quota di maggioranza del brand tedesco di valigie Rimowa, Lvmh starebbe corteggiando un altro brand legato al viaggio e al tempo libero, questa volta italiano. Si tratta di Pinarello, marchio trevigiano sinonimo di biciclette di lusso e dalla tecnologia all'avanguardia.

 

Come scrive la Tribuna di Treviso, la trattativa per rilevare l'azienda guidata da Fausto Pinarello sarebbe stata già avviata e preceduta da un complesso riassetto della holding di famiglia, anche se non trapelano indiscrezioni sul valore dell'operazione.

 

Per il colosso francese del lusso sarebbe la prima acquisizione nell'ambito dello sport di alta gamma, partendo da un nome altisonante delle due ruote come Pinarello, la cui storia è iniziata negli anni Cinquanta con Nani Pinarello e oggi continua con la produzione di biciclette high-tech, come la F8 Dogma, la "Ferrari della bici" che va al pubblico con prezzi tra i 10mila e i 12mila euro.

 

Sempre secondo i rumor, se la transazione andasse in porto il presidente Fausto Pinarello - primogenito del fondatore - resterebbe al timone dell'azienda.

stats