Dopo le trimestrali

Adidas e Moncler stimano l’impatto della Cina

Adidas ha ridotto il suo obiettivo di margine lordo per quest'anno, portandolo dal 51,5%-52% al 50,7%, a causa dei ricavi in Greater China inferiori alle attese. La crescita delle vendite sarà nell’estremità inferiore delle sue previsioni di un aumento fra l’11% e il 13% (a tassi di cambio costanti), per via del «severo impatto dei lockdown». L’utile netto rettificato dovrebbe collocarsi nella parte bassa dell’intervallo 1,8 - 1,9 miliardi di euro.

Il gruppo tedesco dello sportswear lo ha annunciato dopo che il fatturato del primo trimestre è calato del 3% (a cambi costanti) a 5,3 miliardi di euro. L’utile operativo è sceso da 704 a 437 milioni, che riflette una contrazione dell’operating margin dal 13,4% all’8,2%. L'utile derivante dall’attività ordinaria è sceso del 38% a 310 milioni di euro.

Adidas prevede di tornare a crescere nel secondo quarter anche se stima che la flessione delle vendite in Greater China avrà un impatto di circa 200 milioni di euro. L’azienda ha inoltre reso noto di aver perso 400 milioni di euro di vendite, nel trimestre, a causa dei problemi nella supply chain.

Quanto a Moncler, dalla recente call con la comunità finanziaria seguita alla pubblicazione dei risultati trimestrali è emerso che le stime di crescita dei ricavi del 2022 - fra il 20% e il 25%, sopra il consensus degli analisti - saranno possibili «se la situazione in Cina si normalizza entro luglio», come ha spiegato il chief corporate officer Luciano Santel. Attualmente il 30% dei negozi a marchio Moncler nella Repubblica Popolare è temporaneamente chiuso.

«Sulla base dei dati del trimestre, che sono molto forti, siamo fiduciosi di raggiungere quelle stime - ha detto il manager -. Possono essere superate se la situazione in Cina rientra. In caso contrario, sarebbe un grosso problema». Le stime per quest’anno, come ha spiegato Santel, sono ragionevoli e raggiungibili in condizioni normali ma non tengono conto di ciò che sta succedendo, in particolare con i lockdown in Cina, che stanno penalizzando le vendite «come quelle di tutti».

Intorno alle 17 le azioni Moncler registrano un calo del 4,3% alla Borsa di Milano, al prezzo di 42,71 euro, mentre alla Borsa di Francoforte Adidas accusa un calo del 4,4% a 179,90 euro. 

e.f.
stats