anche l'estero sotto la lente

La bimba Fracomina è pronta all'e-commerce

Il 2019 si chiude in crescita per Fracomina Baby e Girl: come spiega il direttore marketing Marcello Tortora - senza però specificare dati di fatturato -, la versione piccole taglie di Fracomina chiude il 2019 con un +15% di vendite e rappresenta il 10% del giro d'affari del marchio.

Prodotta e distribuita come la donna da P.C.F.M.N.A. e realizzata per l'80% in Italia con tessuti prevalentemente made in Italy, la linea under 14 sta facendo il conto alla rovescia per lo sbarco nell'e-commerce.«Sul sito di Fracomina - anticipa Tortora - ci sarà dall'autunno-inverno 2020/2021 anche la parte bambina, probabilmente arricchita di uno storytelling basato su mamme e figlie».

Anche grazie al debutto delle vendite online, l'export - finora marginale per la collezione bambina - è pronto al decollo: Portogallo, Spagna, Francia, Germania e Belgio sono i mercati di riferimento, «sui quali stiamo spingendo grazie a una nuova rete di agenti. L'obiettivo è arrivare in un paio d'anni a un fifty-fifty tra Italia e Paesi oltreconfine».

Sul fronte prodotto, nello stand a Pitti Bimbo una capsule di circa dieci modelli di scarpe ha fatto capolino insieme all'abbigliamento.

L'autunno-inverno 2020/2021 di Fracomina Baby (2-7 anni) e Fracomina Girl (8-16 anni) vede il denim protagonista, in versione sia grunge che bon ton, abbinato a felpe e maglie dove è forte la componente lettering o a T-shirt d'impronta rock.

Le fantasie si sbizzarriscono fra tartan, fantasie a zig zag, mélange, stelle e pied de poule in black&white, mentre anche il pizzo diventa pattern.

Oltre al bianco e nero, la palette cromatica comprende un'ampia gamma di gialli, rossi e grigi (nella foto, la ragazzina secondo Fracomina nella collezione FW 20/21).

a.b.
stats