Brand di borse di Abl Group

Rebelle cresce a doppia cifra e punta sul retail con monomarca a Milano e Berlino

Prosegue l’espansione di Rebelle, marchio in-house di Abl Group (realtà veneta con alle spalle un’esperienza ultradecennale nella lavorazione della pelle), che dopo aver debuttato con la collezione FW 2021 chiude la SS 2022 con vendite a quota 1,35 milioni di euro, in crescita del 23%.

Alla performance ha contribuito la capsule estiva creata da Georgette Polizzi, artista e designer vicentina, che con le sue borse customizzate ha dato un boost alla brand awareness del brand.

Numeri in crescita, quelli di Rebelle, che permettono all’azienda attiva nella Riviera del Brenta di stimare una chiusura per il 2022 a 3,2 milioni di euro di fatturato.

«Rebelle funziona – commentano i vertici - perché è un brand di borse passe-partout, adatte a qualsiasi occasione e a qualsiasi tipologia di donna, grazie al design accattivante e all'alta qualità delle materie prime».

Attivo dal 2019, il marchio di Abl Group si posiziona oggi nel segmento entry-to-luxury e si appresta ad aprire - congiuntura permettendo - due monomarca a Milano e Berlino, previsti per il primo semestre 2024.

Dopo il lancio, lo scorso autunno, della propria piattaforma di e-commerce, continua anche la crescita nel wholesale: Rebelle è attualmente presente in tutta Italia con 407 negozi, il doppio rispetto alla stagione precedente, mentre all’estero i punti vendita clienti sono arrivati a quota 120, dislocati tra Austria, Germania, Portogallo, Spagna e Grecia, con un export che incide sul giro d’affari per il 12%.


A cura della redazione
stats