brand fondato nel 2008

Crocs compra il marchio italiano Heydude per 2,5 miliardi di dollari

Crocs fa shopping in Italia: ha infatti siglato un accordo definitivo per l'acquisizione di Heydude, brand fondato nel 2008 da Alessandro Rosano, attivo nel settore delle calzature casual per uomo, donna e bambino, con un 43% dei ricavi derivante dall'e-commerce. Secondo BoF, il fatturato del marchio dovrebbe aggirarsi nel 2021 sui 570 milioni di dollari.

Rosano non uscirà di scena, ma continuerà a seguire Heydude - che opererà come divisione autonoma - in veste di consulente strategico e direttore creativo. Il deal cash-and-stock, la cui chiusura è attesa per il primo trimestre 2022, vale 2,5 miliardi di dollari, finanziati con 2,05 miliardi in contanti e 450 milioni in azioni Crocs.

In una nota l'azienda americana ha sottolineato che l'operazione è destinata a essere un booster per la crescita delle proprie vendite (che quest'anno dovrebbero registrare un incremento compreso tra il 62% e il 65%, dal turnover di 1,39 miliardi di dollari del 2020) e degli utili. 

«Siamo convinti che i prodotti Heydude siano in sintonia con i trend di lungo termine del mercato - dice Andrew Rees, ceo di Crocs -. Vogliamo rafforzare la nostra presenza globale e creare valore per gli azionisti».

«Heydude è nato 13 anni fa, proponendo un footwear confortevole, versatile e accessibile - aggiunge Alessandro Rosano -. Siamo orgogliosi del percorso fatto e ci onora entrare nell'orbita di Crocs, un'azienda che ha tutti i requisiti per portarci al next level. Da tempo ammiriamo Crocs e siamo entusiasti di mettere a disposizione dei consumatori globali il comfort e i plus artigianali delle nostre creazioni».

Nella foto, un modello Heydude


a.b.
stats