Camera Moda & Sostenibilità

Green Carpet Competition: ecco i nomi dei cinque finalisti

Sono Behno, Davide Grillo, Gilberto Calzolari, Teatum Jones, Wrad i finalisti della seconda edizione di The Cnmi Green Carpet Talent Competition. Per sapere chi tra i cinque designer conquisterà il premio Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer si dovrà attendere il 23 settembre, quando il nome del vincitore verrà proclamato sul palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano durante i Green Carpet Award.

La rosa dei cinque nomi è stata selezionata durante la settimana della haute couture di Parigi da Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della moda italiana, e da Livia Firth, direttore creativo e fondatore di Eco-Age, insieme a una giuria di personalità del mondo della moda (nella foto), di cui facevano parte anche Christopher Bevans, Hu Bing, Derek Blasberg, Desirée Bollier, Bryan Boy, Carmen Busquets, Camille Charriere, Edward Enninful, Ellie Goulding, Natalie Kingham, Petra Nemcova, Sara Sozzani Maino, Jenke Ahmed Tailly e Kelly Wong.

I giudici hanno scrutinato i portfolio di una lista ristretta di candidati. Tra le innovazioni maggiormente in evidenza le paillettes tagliate al laser create con bottiglie di plastica riciclata, la pelle tinta con rabarbaro, la grafite riutilizzata dai processi dell’industria hi-tech e poi impiegata come sostituto delle tinture chimiche. E infine anche una curiosità: abiti composti da borse di iuta usate come barriere per impedire l’esondazione dei canali e dei fiumi e acquistate nel mercato dei Navigli a Milano.

Il vincitore avrà la possibilità di presentare la propria collezione con il supporto di Cnmi durante la fashion week di febbraio 2019, mentre a tutti i cinque finalisti scelti verrà riconosciuto un programma di supporto da parte di The Bicester Village Shopping by Value Retail.

Un team di esperti, scelti tra Europa e Cina, li aiuterà a sviluppare percorsi all’interno della filiera produttiva, della rete retail, dell’analisi dei dati dei consumatori e a costruire strategie di marketing e di distribuzione, per sviluppare al massimo il proprio potenziale creativo e commerciale.

I designer, infine, avranno la possibilità di esporre le proprie collezioni nelle piattaforme creative dei Villages Value Retail.

an.bi.
stats