cashmere

Malo: si attende per marzo il nuovo piano industriale

Si saprà a marzo il destino della Malo, storica realtà del cashmere di Campi Bisenzio (Firenze), dal 2014 sotto il controllo del fondo russo Quadro Capital Partners. In ballo la sorte di 60 lavoratori, divisi tra la Toscana e Piacenza.

 

Entro il mese di febbraio, hanno assicurato i rappresentanti della società durante un incontro con istituzioni e parti sindacali in Regione Toscana, sarà predisposto un nuovo piano industriale per il rilancio dell'azienda, i cui contenuti saranno discussi nei primi giorni di marzo.

 

A chiedere chiarezza sulla sorte della Malo furono gli stessi dipendenti dello stabilimento campigiano, lo scorso dicembre, allarmati dal mancato accordo fra i tre soci del fondo in merito alla necessità di una ricapitalizzazione.

 

Nato nel 1972 su iniziativa dei due fratelli Alfredo e Giacomo Canessa (tornato alla guida del business nel 2015), Malo nel 1999 è entrato a far parte del gruppo molisano Ittierre. Nel 2010 viene acquisita da Evanthe, per passare nel 2014 nelle fila dei magnati russi.

 

stats