Ceduto dal gruppo svedese Aligro

Henri Lloyd passa sotto il controllo di Odlo

Nuovi orizzonti per lo storico marchio britannico Henri Lloyd, appena acquisito dal produttore svizzero di attrezzature sportive Odlo. Un nuovo step nel percorso di ampliamento della realtà elvetica, che ha di recente rilevato il brand di abbigliamento in lana merino Janus.

Fondato nel 1963 da Henri Strzelecki, Henri Lloyd era passato nel 2018 nelle fila del gruppo norvegese Aligro, pilotato da Magnus Liljeblad, che lo aveva messo in salvo dalla procedura di amministrazione controllata. Oggi è partner per l’abbigliamento tecnico del Gbr Sail GP Team e di Ineos Britannia.

In seguito all’acquisizione manterrà le attività a Manchester, sua città natale, ma collaborerà con il gruppo Odlo per ampliare i propri orizzonti, puntando su una nuova generazione di prodotti.

«Siamo entusiasti di accogliere Henri-Lloyd nella nostra famiglia di marchi. È un brand iconico con una storia prestigiosa. Insieme a Odlo aspiriamo a espandere ulteriormente la sua gamma di prodotti e la sua presenza geografica - ha affermato Hugo Maurstad, presidente del consiglio di amministrazione di Odlo -. Henri-Lloyd e Odlo sono entrambe aziende che hanno avuto origine da innovazioni tecniche nell'abbigliamento sportivo outdoor e si completeranno a vicenda in futuro».

«L'acquisizione di Henri-Lloyd offre enormi opportunità al marchio per raggiungere il suo vero potenziale a vantaggio di tutti gli azionisti, sia attuali che futuri - ha aggiunto Hans Eckerström, presidente del consiglio di amministrazione di Henri-Lloyd -. Entrare a far parte di una famiglia di aziende di successo che condividono valori e obiettivi accelererà la nostra crescita».

Forte di una collezione distributa in quasi 40 Paesi, Odlo fa capo alla società di investimenti privata Monte Rosa Capital, che ha uffici a Oslo e a Zuoz, in Svizzera, ed è concentrata principalmente su settori come sport, tempo libero e salute e con marchi come D-Fetch, Meshtech e Dignio.

c.me.
stats