centri commerciali

Oriocenter è il primo mall per superficie e fa spazio ai premium brand

Oriocenter, il centro commerciale nato davanti all'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) cambia pelle: aggiunge 35mila metri quadri, diventando il primo mall in Italia per superficie, ospita altri 80 negozi e scommette su un merchandising mix che include brand come Emporio Armani, Hugo Boss e Coach. Giovedì 25 maggio alle 19 l'apertura.

 

Frutto di un investimento di 100 milioni da parte di Finser, realtà della galassia Percassi, in accordo con la società di investimenti e asset tedesca Commerz Real AG, l'ampliamento della struttura coincide con un restyling a tutto tondo all'insegna di shopping, food e entertainment: ora Oriocenter conta su una superficie complessiva di oltre 105mila metri quadri, 280 shop, tra cui oltre 50 bar e ristoranti, ripartiti in due Food Court da 1.500 posti, un ipermercato, un NH Hotel a 4 stelle, oltre 7mila parcheggi e un multisala Uci Cinemas da 2.500 posti con lo schermo più grande d'Europa.

 

Oltre 600 i nuovi posti di lavoro, per un organico totale di 2.500 persone, creati con questo upgrading, che arriva a 19 anni dalla fondazione (lo shopping center è nato nel 1998 e ha subito un primo ampliamento nel 2004), con un mix di offerta che include il 40% di moda, abbigliamento e intimo, il 20% di ristorazione, il 15% di cura della persona, l'8% di tempo libero e casa, il 5% di calzature, il 4% di elettronica, il 4% di sport e il 4% di servizi.

 

In particolare, la commercializzazione dei nuovi spazi - seguita da Arcus Real Estate, anch'essa facente parte del mondo Percassi, con il supporto di Cbre - ha puntato su un assortimento di premium brand in grado di attirare la clientela locale e internazionale, come Emporio Armani, Coach, Hugo Boss, Baldinini, Michael Kors, Furla, Weekend di Max Mara, TwinSet, Elisabetta Franchi, Lacoste, Liviana Conti, & Other Stories, Sandro e T Trussardi.

 

Sbarcherà a Oriocenter (e per la prima volta in Italia) anche Under Armour, il marchio americano di abbigliamento e scarpe sportive.

 

«Sono particolarmente orgoglioso di aver fatto nascere e aver poi contribuito alla crescita di questo centro che, alla fine degli anni Novanta, sembrava una pura scommessa - commenta Antonio Percassi, presidente di Finser e Percassi -. La decisione di puntare su quello che allora era un nuovo format retail per l’Italia si è dimostrata vincente, con Orio che ha fatto da apripista per lo sviluppo degli shopping center nel nostro Paese. E sono orgoglioso del fatto che il centro abbia saputo mantenere quest’anima da pioniere e da camaleonte, continuando a innovarsi per venire incontro – e allo stesso tempo precedere – le tendenze e i desideri dei consumatori, posizionandosi ora come il primo shopping center in Italia e uno dei primi in Europa».

 

Il progetto di ampliamento è stato firmato dallo studio De Otto Architetti – a fianco del mall bergamasco già dal 2004 – e da Schwitzke Retail Studio, che insieme hanno lavorato al progetto del nuovo Oriocenter focalizzandosi su «innovazione, avanguardia, fruibilità e vivibilità degli spazi».

 

stats