Clair Report 2021

Rebag: le borse Hermès regine del resale, ma anche Bottega Veneta è in ascesa

Mentre i prezzi delle borse griffate continuano a salire – l’ultimo esempio è Chanel, che ha anche contingentato il numero di it bag da acquistare in un anno – il resale di accessori di lusso non accenna a diminuire, con protagoniste le creazioni di blasonati brand francesi, ma anche – e sempre di più – italiani.

Lo testimonia il secondo Rebag Clair Report (luglio 2020-luglio 2021), in base al quale i marchi più forti degli ultimi 12 mesi sono ancora una volta dei “classici” dei desiderata femminili, con le bag di Hermès sul primo gradino del podio, seguite da quelle firmate Louis Vuitton e Chanel.

Come l’anno scorso, le borse Hermès mantengono saldo lo scettro di reginette del second hand: riescono a manternere il 90% del loro valore al momento della rivendita, superando sia Louis Vuitton (80%), sia Chanel (75%).

Non ci sono però solo le francesi nella classifica della piattaforma americana di re-commerce Rebag: a conquistare sempre più posizioni c’è l’italiana (seppur nell’orbita di un gruppo transalpino) Bottega Veneta, che ora compete ad armi pari con marchi come Prada, Celine e Balenciaga. Merito di un cambio di passo nelle strategie di marketing e nel design di prodotto, come sottolinea l’indagine.

Spostandosi sui piccoli accessori sono Louis Vuitton, Saint Laurent e Chanel i più gettonati, capaci di mantenere rispettivamente il 92%, l’80% e il 79% del loro valore post rivendita.

Il Rebag Clair Report fa il punto anche sulle tendenze: la Lady Dior e la Fendi Baguette sono tra i modelli più ricercati quest’anno, complice il traino di serie Tv come Gossip Girl e Sex and the City. Ma restando in tema revival, tra le preferite del 2021 un posto d’onore è andato anche a Prada, con la riedizione della sua borsa in tessuto di nylon del 2005.

«Di fronte a marchi che alzano strategicamente i prezzi per aumentare l'esclusività dei prodotti - sottolineano da Rebag - l'appetito per il lusso sta crescendo». Tanto che, in alcuni casi, il listino degli articoli di second hand è più alto di quello di prima mano. Ne è un esempio la Louis Vuitton Eva Handbag, con un valore pari al 167% del suo prezzo originale (nella foto, un modello Hermès FW 2021).

a.t.
stats