Closing previsto in giugno

Luxottica pronta a rilevare il 91% di Fedon

La Giorgio Fedon & Figli, azienda che realizza astucci per occhiali, articoli in pelle e packaging di di alta gamma, sta per passare di mano. Ieri sera Luxottica (Gruppo EssilorLuxottica) ha sottoscritto un contratto preliminare per l’acquisto di circa 1,7 milioni azioni della società quotata sull’Euronext Growth Milan, corrispondenti al 90,9% del capitale sociale.

A voler cedere le quote sono gli azionisti rilevanti CL & GP Srl, Piergiorgio Fedon, Sylt Srl, Italo Fedon, Laura Corte Metto, Francesca Fedon, Roberto Fedon, Flora Fedon e Rossella Fedon), a cui si aggiungono ulteriori azionisti non rilevanti.

L’operazione rappresenta un ulteriore passo nella strategia di integrazione verticale di EssilorLuxottica, «finalizzata ad assicurare i più alti standard di qualità lungo tutta la catena del valore e a ottimizzare il servizio a beneficio di tutti gli operatori del settore».

«L’acquisizione - specificano da EssilorLuxottica - permetterà di offrire astucci e packaging che si adattano perfettamente alla forma delle montature e alle caratteristiche delle lenti per garantire la massima protezione e integrità del prodotto, a vantaggio del consumatore finale».

Il gruppo italo-francese intende inoltre proseguire la propria strategia fortemente orientata alla sostenibilità, investendo sulla riciclabilità e sulla circolarità di materiali di protezione prodotti dalla Società.

Il prezzo offerto è di 17,03 euro per azione, che corrispondono a un investimento di 29,4 milioni. Il prezzo riconosce un premio del 135% rispetto alla quotazione ufficiale delle azioni della Società registrata alla data dell’8 aprile 2022 (ultimo giorno di Borsa aperta precedente la data di sottoscrizione del contratto), nonché un premio del 114% rispetto al prezzo ufficiale medio ponderato delle azioni Fedon degli ultimi dodici mesi precedenti alla data dell’8 aprile 2022.

Il closing dell’operazione, subordinato al verificarsi di alcune condizioni, tra cui l’ok delle autorità antitrust competenti, è ipotizzato entro la fine di giugno.

Una volta raggiunto il controllo del 90,9% del capitale di Fedon, scatterà un’offerta pubblica di acquisto totalitaria sulle restanti azioni della società in circolazione, allo stesso prezzo di 17,03 euro per azione, finalizzata al delisting della società.

In mattinata le azioni EssilorLuxottica registrano un calo del 2,27% a Parigi, al prezzo di 159,55 euro per azione. Contemporaneamente i principali indici delle Borse europee sono intonati negativamente.
e.f.
stats