collaborazioni

Lvmh si allea con Polimoda per formare gli artigiani della pelletteria

L’Institut des Métiers d’Excellence (Ime) del gruppo Lvmh si espande in Italia e si allea con Polimoda, scelto come partner per la formazione di artigiani della pelletteria nel Paese. Il primo corso inizierà con l'anno accademico 2017/2018 e sarà rivolto a 12 studenti. 

 

Lanciato nel 2014, il programma di formazione professionale IME punta a garantire la trasmissione del know how esclusivo delle maison Lvmh alle nuove generazioni, tramite l’organizzazione di iter di studi con istituti partner e in collaborazione con le griffe del gruppo, tra cui Bulgari, Dior, Céline, Fendi, Loro Piana, Louis Vuitton, Veuve Clicquot e Zenith, tramandando e preservando così i mestieri artigiani.

 

Attualmente l’Ime forma 200 giovani nei settori gioielleria, moda, pelletteria, produzione vinicola, arte culinaria, orologeria, vendita di prodotti di lusso e design, in tandem con partner riconosciuti per ciascun comparto in Francia e in Svizzera, come Bjo Formation, École de la Chambre Syndicale de la Couture Parisienne, Compagnons du Devoir, Avize Viti Campus, Ferrandi Paris, École d’Horlogerie Lvmh, Emasup e Eiml Paris.

 

A questo elenco si aggiunge ora Polimoda: un'alleanza che sancisce la prima espansione di questo modello di formazione professionale in Italia. Inizialmente incentrato sull’artigianato della pelletteria, il programma di formazione partirà con l’anno accademico 2017/2018. Il primo corso, con il finanziamento della Regione Toscana, accoglierà 12 studenti interessati a intraprendere la professione di artigiano della pelletteria.

 

Le lezioni avranno inizio a ottobre 2017 presso la sede Polimoda del Design Lab a Scandicci, affiancata da lezioni e master class Ime presso Palazzo Pucci, quartier generale di Ime in Italia, e presso gli atelier delle maison Lvmh (nella foto una creazione di Shania Matthews, la cui collezione lo scorso giugno si è aggiudicata il titolo titolo di The Best Collection for 2017).

 

stats