collaborazioni

Un nuovo orologio per Pomellato e Parmigiani

Presentata oggi a Milano la partnership che vede protagoniste Pomellato e Parmigiani Fleurier, insieme per un nuovo orologio. Dall’unione dei rispettivi know-how è nato il segnatempo Tonda Pomellato, con meccanica fornita dalla casa svizzera e design italiano.

 

La base di partenza è un classico della maison d’haute orologerie, il modello Tonda 1950 (anno di nascita del fondatore di Parmigiani, Michel), che Pomellato ha “vestito” in oro rosa 18 carati e diamanti, con i quadranti in tre versioni: arabescati su fondo bianco (nella foto, il modello in oro e diamanti, con cinturino in vitello candido) o nero, oppure in puro turchese, prendendo spunto dalle sue collezioni di gioielli Capri e Arabesque. La distribuzione, almeno per i primi tempi, sarà circoscritta ai rispettivi punti vendita.

 

“Secondo me gioielli e orologi saranno sempre più complementari”, così Andrea Morante, ceo della griffe di preziosi ha commentato il sodalizio tecnico-estetico. Nonostante l’evidente diversità d’intenti ci sono vari punti in comune tra i due brand, a cominciare dalla medesima filosofia produttiva, dallo stesso rispetto per il lavoro manuale e per i maestri artigiani. Anche le dimensioni delle due aziende si assomigliano.

 

“Generalmente ci rivolgiamo alle donne – ha proseguito il manager – con rare incursioni nel mondo maschile, invece Parmigiani è l’esatto opposto”. Con questo cobranding le label mirano a capovolgere la situazione.

 

stats