Comunicazione

Diesel pigliatutto ai Cannes Lions 2018: «Vincono l'unicità, l'originalità e l'audacia»

13 Leoni, di cui tre d'oro: questo il bottino di Diesel al Cannes Advertising Film Festival, che premia i migliori progetti creativi nell'arco dell'ultimo anno. Unico marchio italiano di moda a conquistare il gradino più alto del podio, Diesel ha trionfato con ben tre progetti: le campagne Go with the Flaw e Go with the Flaw 2 e Deisel, tutte realizzate in collaborazione con l'agenzia creativa Publicis.

Tornata a giocare la sua comunicazione sul filo dell'ironia e del divertimento, Diesel centra l'obiettivo con un'infilata di campagne di grande successo. Tutte e tre studiate per distinguersi dalle altre, trattando temi di rilievo con leggerezza ma in maniera incisiva.

Pluripremiata con nove medaglie, di cui i tre ori (Brand Experience&Activation, Direct e Outdoor), più due argenti e quattro bronzi, Deisel Go With The Fake è stato un esperimento fuori dagli schemi organizzato durante la New York Fashion Week dello scorso febbraio. Un negozio "finto taroccato" con insegna Deisel, aperto a Canal Street, a Manhattan, dove i prodotti erano presentati come se fossero contraffatti, anche se in realtà erano delle limited edition di Diesel "sotto mentite spoglie". Un modo con cui Diesel ha voluto incoraggiare i suoi fan a sentirsi liberi di vestirsi come vogliono.

In Go With The Flaw, che ha strappato un argento e due bronzi (nella foto, un frame del video), Diesel ha sovvertito il mito della perfezione e del conformismo, tanto travisato nell'era dei social media, portando in primo piano personaggi in grado di accettare con superiorità e con un sorriso il disagio delle proprie vite quotidiane.

In Go with the Flaw 2, vincitrice di un bronzo, torna il tema della perfezione, ma affrontato dal lato opposto: i protagonisti cercano in tutti i modi di nascondere i loro difetti, ma alla fine questi hanno sempre la meglio sugli sforzi fatti.

Soddisfatto dei risultati Renzo Rosso, fondatore della label, che traccia un bilancio di questi ultimi 12 mesi, in cui le campagne di marketing del marchio hanno ricevuto riconoscimenti significativi a New York e a Londra.

«Sono fiero e felice di celebrare questo momento, che conferma ancora una volta che Diesel è tornata, più forte e più coraggiosa di come non sia mai stata - è il suo commento -. Abbiamo cominciato dal prodotto, costruendo un nuovo team in-house e coinvolgendo talenti da tutto il mondo per dare nuove interpretazioni al nostro dna con il progetto Red Tag. E poi abbiamo dato il via a una strategia di comunicazione che sta riaffermando l’unicità, l’originalità e l’audacia del nostro brand. Tutto questo ha generato un’energia incredibile».

 

c.me.
stats