Con Claudio Marchisio testimonial

Red spinge su innovazione e sostenibilità e va oltre le calze

Mette il turbo in questa fase di post pandemia il marchio di calze Red. La label in capo allo storico Calzificio Re DePaolini, che si caratterizza per le proposte creative e colorate, spinge l'acceleratore su innovazione, sostenibilità e distribuzione e sceglie come testimonial Claudio Marchisio, special guest all'evento di ieri, 14 ottobre, alla Terrazza Martini di Milano. Intanto si amplia l'offerta e dopo il lancio dello swimwear arrivano i cappelli per l'inverno.

L’azienda di Parabiago consolida e sviluppa l'attività avviata a inizio del 2020, partendo dal mercato italiano, dove Red realizza l'80% del giro di affari, grazie a un accordo siglato con un partner con cui mira a rafforzare la presenza nei migliori punti vendita del Paese.

«Non ci siamo mai fermati, perché crediamo nell'importanza dei valori che il made in Italy offre, primo tra tutti la qualità, seguito dal senso estetico e dall'innovazione - spiega Giovanni Marazzini, sales manager e terza generazione della famiglia che ha fondato l'azienda nel 1938 (nella foto sotto) -. Sono sicuro che il mercato italiano ci darà ottime soddisfazioni nei prossimi anni, in quanto già ora sta rispondendo molto bene».

L'azienda, che produce tutto internamente, riesce a controllare tutta la filiera grazie all'utilizzo di macchine tecnologicamente avanzate. Un percorso nel segno della creatività e della sostenibilità, suggellato dalla collaborazione stilistica con Tiziano Guardini

«Impieghiamo filati di cotone biologico certificati Ekotex e Gots nella collezione luxury sport e in molti altri articoli - sottolinea Marazzini -. Siamo stati tra i primi calzifici ad avere queste importanti certificazioni. Un approccio green in cui il brand affianca la sua sapienza artigiana a tecniche di lavorazione all’avanguardia, che ci permette di dare una pronta riposta alle nuove esigenze».

Una visione che si amplia per abbracciare nuove tipologie di prodotto. Nata nel 2011, Red ha ampliato gli orizzonti nel 2019 con una linea di swimwear uomo chiamata Red Underwater, che ha permesso alla label di essere visibile in una stagione in cui la calza ha un'attenzione minore da parte del pubblico. E ora presenta per l'inverno una linea di cappelli con l'obiettivo, di «rafforzare la presenza sul mercato e dialogare con nuovi clienti», puntualizza Marazzini.

A proposito di inverno la collezione di calze Red, che vale il 30% sul turnover totale dell'azienda, con l'uomo che copre il 70% di questa quota, si ispira alle tessiture geometriche del popolo navajo, dove gli elementi creativi e la palette di colori richiamano i colori naturali della terra. «Il nostro dna è lo specchio del connubio tra moda e tradizione e si racconta attraverso prodotti dalla forte carica espressiva, disegni fantasy che richiamano l'appartenenza al mondo animale e vegetale».

Un mondo che trova la sua espressione nella figura di Claudio Marchisio, testimonial della campagna invernale, che sarà veicolata tramite magazine e quotidiani, online e sui social. L'ex calciatore, oggi opinionista e commentatore televisivo, «incarna i valori fondanti dell'azienda - sottolinea Marazzini -. Un gentleman garbato e deciso, da sempre sensibile alle tematiche ambientali e sociali. Icona di stile, attento alla cura del dettaglio, con un'eleganza innata e senza tempo.

Altra scommessa in campo è il digital, con l'e-commerce che vale il 10% del turnover e che «sta già crescendo con la recente inaugurazione della nuova piattaforma, studiata per garantire una full immersion nel mondo della label e una navigazione intuitiva e veloce, ottimizzata per tutti i device», sottolinea Marazzini. La label è venduta inoltre anche su Amazon in tutti i Paesi europei.

L'azienda, che produce anche il marchio Rede, è cresciuta del 30% rispetto al 2020 e si avvia a chiudere l'anno in parità rispetto al 2019, con la previsione di evolvere di almeno il 10% nel 2022.

Oggi alla guida del calzificio, oltre a Giovanni Marazzini, ci sono il fratello Michele e la zia Carla Musazzi, moglie del fondatore Mario Re Depaolini.

c.me.
stats