CON UN ANNO DI ANTICIPO SULLA SCADENZA

Kering Eyewear e Safilo rinnovano l’accordo di fornitura per Gucci

Annunciato oggi il rinnovo dell'accordo per la produzione e la fornitura degli occhiali a marchio Gucci tra Kering Eyewear e Safilo.

Una partnership di durata triennale, che entrerà in vigore a partire da gennaio 2021, «garantendo piena continuità rispetto al precedente contratto, in scadenza a dicembre 2020», si legge in un comunicato.

«La decisione - prosegue la nota - dà seguito a una collaborazione di tre anni, durante i quali i due gruppi hanno consolidato un rapporto di fiducia reciproca, basato sull’eccellenza del servizio e l’incomparabile qualità del prodotto e della capacità artigianale di Safilo, tutti fattori chiave per Kering Eyewear».

La società del Gruppo Kering, cui fa capo un portafoglio di 15 marchi, e la realtà italiana con 85 anni di storia alle spalle «sono da sempre attente a preservare il distretto italiano dell'occhialeria e sostengono entrambe il territorio e la produzione made in Italy».

La partnership produttiva era stata siglata appena terminata quella che vedeva Safilo licenziatario di lungo corso (18 anni) degli occhiali Gucci, passati appunto alla scuderia di Kering Eyewear, il cui ceo Roberto Vedovotto ha commentato la notizia odierna.

Come riporta Il Sole 24 Ore, infatti, Vedovotto ha sottolineato che il rinnovo anticipato nasce dal successo della liaison, «soprattutto nell'ultimo anno, con gli aggiustamenti nel team manageriale di Safilo».

In un momento in cui quest'ultima ha perso la licenza di Dior (Gruppo Lvmh), ora sotto l'egida di Thelios, «rafforzare l'accordo con noi - ha concluso il manager - consente di mantenere un solido flusso di fatturato e, cosa molto importante per il nostro territorio, i livelli di occupazione» (nella foto, la sfilata Spring-Summer 2020 di Gucci).

a.b.
stats