Condotte improprie

Paul Marciano si dimette da presidente di Guess

Sospeso da ogni incarico operativo dallo scorso febbraio, con l'accusa di condotte improprie, Paul Marciano si dimette da presidente esecutivo di Guess.

L'inchiesta portata a termine da una commissione speciale, creata in febbraio dal board dell'azienda americana, non è riuscita a stabilire con certezza l’esistenza di molestie, ma ha concluso che c’è stata una «mancanza di giudizio nelle relazioni con modelle e fotografi, mettendosi in situazioni per cui le accuse di comportamento improprio potevano essere sollevate».

Tra le accusatrici di Marciano, per abusi sessuali, c'è la modella e attrice Katia Upton.

Il cda di Guess ha nominato alla presidenza il fratello Maurice Marciano.

Paul Marciano, co-fondatore del marchio di Los Angeles, dovrebbe cedere anche il ruolo di chief creative officer e altre responsabilità nel board entro il 30 gennaio (alla scadenza del suo contratto).

Per risolvere definitivamente la vicenda, senza portare la vicenda in tribunale, la società sarebbe disposta a pagare 500mila dollari alle persone danneggiate (pare almeno cinque).

e.f.
stats