Confermato Arcari alla produzione

Magliano cambia assetto: Underscore District socio di minoranza, ma con il controllo della distribuzione

Nuovo assetto finanziario e commerciale per Magliano. Il brand di abbigliamento moda, tra i più all’avanguardia nel panorama moda italiano, è pronto ad avviare una partnership di lunga durata con l’acceleratore di imprese Underscore District, che ha già fatto da incubatore a realtà come il brand di calzature Piumestudio e il retailer mutibrand di Milano Wok Store.

L’operazione prevede la costituzione di due società: una legata alla proprietà del marchio, il cui socio di maggioranza rimarrà il fondatore Luca Magliano, con Underscore District titolare di una quota di minoranza rilevante. L’altra, che si occuperà della distribuzione e commercializzazione dei prodotti, sarà invece controllata da Underscore District e partecipata anche da Arcari e Co., lo storico licenziatario del brand, che con il nuovo assetto conferma il ruolo di principale partner produttivo del brand.

La collaborazione nasce da un totale allineamento strategico tra Luca Magliano ed Edoardo Di Luzio, fondatore di Underscore District. Il business plan messo a punto scommette su una forte espansione del marchio, già presente in oltre 60 store selezionati tra Asia, Europa e America. Per supportarne la crescita sono già stati sostenuti i primi investimenti, che riguardano l’inaugurazione di uno studio di design a Bologna e di una sede per la showroom di Milano.

«Magliano - ha commentato Di Luzio, spiegando le motivazioni che lo hanno spinto all’investimento - ricalca perfettamente le caratteristiche dei nostri partner ideali. Si presenta infatti come modello di riferimento per i giovani talenti del made in Italy, avendo creato uno stile distintivo e riconoscibile. Questo è un ottimo punto di partenza per lavorare su un piano di sviluppo chiaro e definito».

«Di Underscore District - è il punto di vista di Luca Magliano, che entra a far parte dell’incubatore - mi ha colpito la varietà di competenze possedute, con un team di oltre 30 professionisti tra e-commerce, marketing, operation, distribuzione e vendite, e la possibilità per me di usufruire di questi servizi, mantenendo una struttura decisionale agile e snella».

an.bi.
stats