Confermati gli obiettivi annuali

Smcp: nel secondo trimestre fatturato +10%, con la Cina in corsa

Smcp accelera nel quarter. La proprietaria dei marchi Sandro, Maje e Claudie Pierlot ha raggiunto i 265,7 milioni di fatturato (+10% e +8,9% a valute costanti).

L’azienda, la cui maggioranza è in mano al gruppo cinese della distribuzione Shandong Ruyi, aveva registrato un +9% nel primo trimestre.

Nei tre mesi le vendite all’estero hanno beneficiato di un +13,7% a cambi costanti, supportate dalla performance in Cina che ha superato il +30%.

Il management guidato da Daniel Lalonde (nella foto) precisa inoltre che stanno dando soddisfazione il segmento accessori (+23% lo sviluppo su base semstrale) e le vendite online, che hanno raggiunto il 14,8% dei ricavi semestrali totali, trainate dalla Cina continentale.

I vertici hanno confermato l’obiettivo di una crescita dei ricavi annuali fra il 9% e l’11%, mentre l’ebitda adjusted su fatturato dovrebbe risultare stabile (escludendo l’acquisizione del menswear De Fursac, la cui negoziazione è stata annunciata a fine giugno).

Nonostante l'accelerazione, Smcp è colpita dalle vendite alla Borsa di Parigi. Poco dopo le 12 le azioni accusano un calo dell'1,29% a 15,34 euro, mentre il Cac 40 registra un +0,27%.

e.f.
stats