contenziosi

Indagine fiscale su Prada: la Procura chiede l'archiviazione

La Procura milanese avrebbe chiesto l'archiviazione dell'indagine a carico di Miuccia Prada e del marito Patrizio Bertelli (più alcuni familiari e due professionisti legati al Gruppo Prada) per «omessa o infedele dichiarazione dei redditi», motivando la richiesta con una «causa di oggettiva impunibilità».

 

I pm Gaetano Ruta e Adriano Scudieri riterrebbero opportuna l'archiviazione, in quanto il debito tributario è stato estinto.

 

Secondo la contestazione originaria, attraverso Prada Holding (con sede legale ad Amsterdam) la casa di moda avrebbe cercato di garantirsi una fiscalità più favorevole all'estero, mantenendo tuttavia in Italia le proprie attività.

 

Come si legge su ilfattoquotidiano.it, si ventilava in altri termini un reato di "esterovestizione" da parte di Prada Holding, con l'ipotesi che fossero stati "nascosti" al Fisco italiano oltre 400 milioni di euro in dieci anni.

 

Tramite un accordo con l'Agenzia delle Entrate, il Gruppo Prada aveva in seguito pagato all'erario 381 milioni di euro, mentre Patrizio Bertelli, Miuccia Prada e i familiari avevano versato 22,3 milioni.

 

Alla base della richiesta di archiviazione non ci sarebbe solo la non punibilità, ma anche una modifica normativa relativa ai reati tributari.

 

stats