crisi

Il gruppo tedesco Steilmann presenterà istanza di fallimento

A pochi mesi dal debutto sul listino di Francoforte, il gruppo tedesco dell'abbigliamento Steilmann (una realtà da oltre 8mila dipendenti, con un network di circa 1.370 negozi) annuncia che, a causa di gravi problemi di insolvenza, presenterà istanza di fallimento.

 

Il curatore fallimentare sarà Frank Kebekus dello Studio Kebekus & Zimmermann di Düsseldorf, che ha ricevuto l'incarico il 24 marzo, quando il titolo dell'azienda - guidata da Michele Puller e controllata da una sussidiaria di Steilmann Holding, gruppo partecipato dalle famiglie Puller, Giazzi e da Miro Radici, Donato Martinelli ed Edoardo Miroglio - è scivolato in Borsa del 90%.

 

A proposito della vicenda, Miro Radici ha diramato alcune puntualizzazioni, precisando di essere un azionista di minoranza, da tempo critico verso le posizioni delle famiglie Giazzi e Puller sulla gestione del business. «Miro Radici Family of Companies - si legge - è stato l'unico azionista che ha espresso voto contrario all'approvazione del bilancio civilistico e consolidato della società, relativamente agli esercizi 2013 e 2014».

 

«L'insolvenza di Steilmann Holding - prosegue la nota - è stata dichiarata senza che gli azionisti (per lo meno Miro Radici Family of Companies) avessero avuto per tempo conoscenza dal cda e/o dall'organo di controllo dell'effettiva gravità della situazione finanziaria della società» (nella foto, un'immagine tratta dall'account Instagram di Steilmann).

 

stats