criticità

Victoria Beckham: 60 lavoratori a rischio

Con l'ingresso ai vertici di un veterano come Ralph Toledano e l'investimento di 30 milioni di sterline nella sua società da parte di Neo Investment Partners, Victoria Beckham ha le carte in regola per voltare pagina, dopo un 2017 in cui le perdite sono ammontate a 8,5 milioni di sterline. Ma per una sessantina di lavoratori si profila il licenziamento.

 

Come riportano i media britannici a partire da dailymail.co.uk, Neo Investment Partners - che ha rilevato una quota non precisata della griffe lo scorso novembre - ha posto come conditio sine qua non, in cambio del suo impegno economico, una cura dimagrante per la Victoria Beckham Ltd., che quest'anno tra l'altro celebra i suoi primi dieci anni.

 

I collaboratori non l'hanno presa bene: accusano l'ex Posh Spice di non aver avuto il coraggio di annunciare in prima persona i tagli e criticano il fatto che lei, in un annus horribilis come il 2017, si sia comunque concessa un compenso di 700mila sterline.

 

Pare che la società abbia confermato i licenziamenti, sottolineando che «la struttura è stata riportata alla giusta dimensione, in linea con i suoi obiettivi finanziari» (nella foto, Victoria Beckham al termine della sfilata newyorkese per l'autunno-inverno 2018/2019).

 

 

stats