Cruciale l'ok delle banche

Trussardi: sempre più probabile l’ingresso di Quattro R

Sarebbe solo una questione di giorni l’intesa per l’ingresso nel capitale di Trussardi della Società di gestione del risparmio (Sgr) Quattro R.

Lo riporta oggi il Il Sole 24 Ore. L’accordo fra la famiglia del fondatore (che ha il controllo attraverso la holding Finos) e il fondo, di cui si parla da settembre, si dovrebbe concretizzare attraverso un aumento di capitale da 50 milioni di euro per l'80% del gruppo del Levriero.

Al momento pare manchino «solo alcuni tasselli» tra cui il principale è l’ok delle banche esposte verso la maison. In marzo la Trussardi ha ottenuto un finanziamento di 51,5 milioni di euro da un pool formato da Bnl, Unicredit, Banca Intesa, Ubi Banca, Banca Popolare di Milano e Monte dei Paschi di Siena.

Si tratterebbe del primo investimento nella moda della Sgr controllata dal management (mentre il 40% fa capo a Cassa Depositi e Prestiti) che, di regola, punta ad aziende italiane medio-grandi, con fondamentali solidi ma in temporaneo squilibrio finanziario, del manifatturiero, della distribuzione e dei servizi (esclusi quelli finanziari e del real estate).  

e.f.
stats