Il ceo in trasferta a milano

Pablo Isla: «Entro il 2020 i marchi di Inditex primi a vendere online worldwide»

Entro il 2020 tutti i brand di Inditex saranno disponibili online in tutto il mondo. Lo ha annunciato il presidente e ceo del gruppo iberico, Pablo Isla, in visita a Milano per la riapertura del flagship Zara in corso Vittorio Emanuele a Milano, attualmente uno dei cinque negozi del marchio che fatturano di più al mondo.

 

«Vogliamo rendere le nostre collezioni moda disponibili per tutti i nostri clienti, ovunque nel mondo - ha affermato il manager - anche in quei mercati in cui attualmente non siamo presenti con punti vendita fisici».

 

Sempre durante il suo discorso, che ha preceduto l'evento di inaugurazione del punto vendita di 3.500 metri quadrati, Isla ha sottolineato come, entro il 2020, tutte le catene del gruppo potranno contare su uno stock integrato nei loro rispettivi punti vendita.

 

«Questo significa - ha precisato il top executive - che si potranno consegnare ai clienti ordini online da qualsiasi negozio di ogni marchio, in tutti i Paesi dove i brand sono presenti anche fisicamente».

 

Attualmente lo stock integrato è già realtà per l'insegna Zara di 25 mercati, tra cui Spagna, Francia, Italia, Cina, Stati Uniti, Regno Unito e Messico.

 

Ma l'amministratore delegato migliore del mondo (secondo una recente classifica di Harvard University)  è volato dalla Spagna a Milano anche per fare un altro importante annuncio, legato all'impegno ambientale di Inditex. «Prevediamo - ha detto - che sempre entro il 2020 tutti i negozi worldwide aderiranno al piano di eco-efficienza».

 

Il programma (già seguito dal nuovo flagship milanese) prevede la riduzione del 20% della spesa energetica rispetto a un punto vendita tradizionale e un risparmio fino al 50% dei consumi di acqua.

an.bi.
stats