Da Supreme a Scrambler Ducati

Lorenzo Rossi (Refrigiwear): «La crescita continua e con le colab costruiamo una community forte»

Una start up “storica”che si rilancia partendo dalle colab come quella blockbuster con Supreme o quella con Scrambler Ducati in arrivo nei negozi a marzo e presentata a Pitti Uomo. In mano a due imprenditori millennials come Tommaso e Lorenzo Rossi il marchio di di capispalla Refrigiwear (classe 1954) vuole proiettarsi nel futuro allargando la sua tribù (o community) all’estero e a un pubblico giovane.  

Acquistato  nel 2015 da Renato Rossi (cofondatore del gruppo Sixty con Wicky Hassan), la gestione del brand è ora passata nelle mani dei figli che stanno mettendo a punto un piano di rilancio, sottolineato dall’imminente trasloco degli headquarters, che passeranno da Chieti a Roma, in via Del Corso.

I piani di sviluppo prevedono l’espansione sia del canale retail che wholesale e un posizionamento nel mondo fashion e streetwear, grazie a varie collaborazioni attivate da  Refrigiwear con brand americani di rilievo. «Come quella con Staple Pigeon o con Vyner Articles - ricorda Lorenzo Rossi - che ci ha portato a essere presenti in tempi dello shopping come Dover Street market a Los Angeles e ci ha reso consapevoli del potenziale del marchio che è nato a New York, ispirandosi ai giacconi antifreddo utilizzati dal personale delle celle frigorifere». 

Della stock list di Refrigiwear fanno parte multimarca come Shinzo di Parigi, Monar di Anversa, Code7 di Mosca e San Pietroburgo, B74 di Francoforte, Stierblut di Monaco di Baviera, oltre a vetrine italiane come  Rinascente e Giglio

Attualmente la distribuzione europea è gestita direttamente (gli USA invece sono affidati a un partner) e si concentra in Italia, dove il brand è presente in 400 punti vendita più due negozi monomarca.

Ma i progetti di sviluppo della rete sono orientati su tutta l’Europa settentrionale, la Germania e la Russia. «Ci stiamo attivando anche in Asia e in particolare in Giappone, dove con il supporto di un partner locale sono in programma sviluppi sia retail che wholesale», conclude Rossi.

Nel 2021 Refrigewear ha fatturato 17 milioni di euro, registrando un aumento del 30% rispetto al 2020 e superando anche i livelli di vendita  pre-Covid del 2019 pari a circa 15 milioni.


a.b.
stats