Da un anno aveva lasciato la Giorgio Armani

Livio Proli è il nuovo ceo di Missoni

A poco più di un anno dal divorzio con Giorgio Armani, Livio Proli torna al mondo della moda e assume il ruolo di amministratore delegato di Missoni

Contestualmente all'ingresso del manager, che sarà operativo da domani 5 maggio, esce di scena Emilio Carbonera Giani, a lungo direttore generale della maison di Sumirago.

Nella sua nuova avventura professionale, Proli avrà il compito di sviluppare il business di Missoni, in modo ambizioso e sostenibile, anche alla luce dei nuovi scenari socio-economici che si andranno a delineare  sui mercati internazionali per gli effetti domino della pandemia covid-19.

«Sono certa che Livio Proli, con il suo talento e la sua ricca esperienza, saprà valorizzare il potenziale di Missoni e guidare la sua squadra con la giusta leadership, assicurandone la necessaria evoluzione nel contesto sfidante in cui ci troviamo. Non vedo l'ora di cominciare a lavorare con lui e affrontare insieme gli ambiziosi progetti che ci attendono» ha dichiarato Angela Missoni presidente e direttore creativo del marchio di famiglia, che dal 2018 vede il Fondo Strategico Italiano guidato da Maurizio Tamagnini socio con il 41,2% del capitale.

In questa nuova avventura Proli potrà contare sull'appoggio di Michele Norsa, vice presidente di Missoni, nonché industrial partner di Fondo Strategico Italiano. 

Era da tempo che si vociferava di un nuovo incarico per Proli, il cui ritorno all'attività era stato ritardato dal lockdown. Il manager vanta una lunga esperiennza professionale nel gruppo Armani, all'interno del quale ha ricoperto le cariche di direttore generale e consigliere delegato di Giorgio Armani, di presidente e ad delle società GA Retail SrlGA Operations Spa, oltre alla presidenza della Olimpia Basket Milano

Poche settimane fa si era parlato anche di un ritorno al mondo del basket per Proli con una consulenza con la VL Pesaro, che a questo punto sembra passare in secondo piano.

an.bi.
stats