Dal 13 al 15 settembre

Pitti Fragranze torna a Firenze, special guest Jean-Claude Ellena

Al via alla stazione Leopolda di Firenze l’edizione numero 17 di Pitti Fragranze, che da oggi fino al 15 settembre, sarà il the place to be del settore della profumeria artistica internazionale.

Protagoniste 170 maison e brand, ma anche nuovi talenti che esporranno le loro creazioni davanti ai numerosi buyer attesi. L’ultima edizione del salone ha infatti registrato la presenza di 2.150 compratori, di cui 700 esteri provenienti da 50 Paesi. 

Questi dati hanno confermato il desiderio di Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine, a considerare l’introduzione del mercato del beauty & fragrance anche all’interno di Pitti Uomo, promuovendo un lifestyle a 360 gradi.

«Pitti Fragranze è sempre di più il luogo per eccellenza dove scoprire le novità della profumeria artistica internazionale e le sue esperienze più avanzate -  ha commentato Agostino Poletto -. Questa edizione riconferma i suoi punti fermi: grande selezione e attenzione alla qualità dei prodotti, accanto a uno scouting internazionale di alto profilo».

Durante i tre giorni del salone, prosegue anche l’indagine sulla dimensione economica del settore con la seconda edizione dell’Osservatorio, promosso da Pitti Immagine e condotto dall’economista Marco Ricchetti. Focus di quest’anno è la sostenibilità dei modelli di business e l’analisi del sistema distributivo orientato al futuro e al digitale. 

Tra gli special project di questa edizione, la prima retrospettiva di Jean-Claude Ellena, considerato uno tra i più importanti artisti olfattivi, curata da Charndler Burr. Per l’occasione sarà inoltre presentata l’ultima fragranza del profumiere, Rose & Cuir, per Editions de Parfums Frédéric Malle.

In calendario sono inoltre previsti diversi eventi tra cui talk, workshop e appuntamenti distribuiti nella città come The Art of Fragrance, il progetto presentato da Rinascente Firenze all’interno della Craft Gallery del palazzo. 

c.bo.
stats