Fondi dal Mise

In arrivo 20 milioni a sostegno dei distretti di Prato e Biella

15 milioni di euro, di cui 10 milioni per il 2022 al comune di Prato e altri 5 all’industria biellese, per il 2022 e altrettanti nel 2023. Sono queste le agevolazioni finanziarie a sostegno della competitività di due importanti filiere industriali del tessile, rese operative dal ministro dello Sviluppo economico.

Il ministro Giancarlo Giorgetti ha firmato i decreti che ne disciplinano le modalità di concessione ed erogazione dei contributi. L'obiettivo è sostenere programmi di investimento delle imprese che prevedono la realizzazione di progetti dall'elevato contenuto innovativo e sostenibile, in grado di valorizzare il patrimonio di competenze e tradizioni del distretto pratese e dell'industria tessile biellese.

Nello specifico, al Comune di Prato nel 2022 vanno 10 milioni di euro, così ripartiti: 8 milioni per la concessione di contributi diretti alle imprese operanti nel settore tessile del distretto e 2 milioni per la realizzazione di progetti di sistema. Le risorse assegnate in favore dell'industria biellese sono, invece, pari a 5 milioni di euro, come si diceva per ciascuno degli anni 2022 e 2023.

I provvedimenti sono arrivati dopo una serie di allarmi lanciati dagli imprenditori in merito a caro energia, che ha impattato su tutta la filiera dalla fine del 2021. 

an.bi.
stats