DALLA PRIMAVERA-ESTATE 2022

Borsalino si allea con Modigliani e debutta nella pelletteria

Continua la diversificazione produttiva di Borsalino. Dopo aver annunciato il progetto con Isa per una linea di soft accessories, lo specialista dei cappelli sigla un’altra licenza e debutta nel mondo della pelletteria in tandem con Modigliani.

L’accordo, della durata di cinque anni, sfocerà in un’offerta di borse e accessori in pelle, che vedrà la luce con la primavera-estate 2022.

La direzione stilistica della nuova linea è affidata a Giacomo Santucci, creative curator di Borsalino.

I prodotti saranno distribuiti in esclusiva nei monomarca Borsalino e in una selezione di boutique e department store internazionali, oltre che sul sito ufficiale borsalino.com.

La licenza segna un altro passo nel percorso di crescita avviato da Borsalino dopo l’acquisizione del 2018 da parte del fondo Haeres Equita. «L’offerta di prodotti di pelletteria si inserisce nella nuova strategia che mira a tradurre il dna del marchio in canoni estetici contemporanei - commenta il managing director Borsalino Mauro Baglietto -. Gli accessori realizzati da Modigliani sono di eccelsa qualità artigianale, innovativi e funzionali: saranno molto apprezzati dai nostri clienti che troveranno un’offerta più ampia e in linea con la storia di Borsalino».

Specializzata negli accordi di licenza con i grandi brand del mercato del lusso, Modigliani dispone di un insediamento produttivo di circa 2.500 metri quadrati a Carinaro (Caserta), dove vengono prodotti circa 10mila articoli di pelletteria al mese.

«Siamo onorati di questa partnership con Borsalino, azienda pioniera del made in Italy universalmente conosciuta per l’eleganza e lo stile dei suoi cappelli - dichiara Fabrizio Adinolfi, ceo di Modigliani -. Sono certo che il risultato dell’unione fra il nostro know-how produttivo e il dna stilistico di Borsalino incontrerà il gusto di tanti clienti nel mondo».

a.t.
stats