deal nel settore puericultura

Artsana e Recaro firmano un accordo di licenza

Artsana Group e Recaro Holding GmbH, holding del gruppo tedesco Recaro, hanno firmato un accordo di licenza in esclusiva mondiale per lo sviluppo, produzione e distribuzione di seggiolini per bambini e passeggini di fascia alta con il brand Recaro.

In base all’intesa, la multinazionale attiva nel settore baby care con sede a Grandate (Como) avrà l’uso esclusivo a livello globale e a lungo termine del marchio Recaro, sinonimo di sedute di design per settori quali l’automobilistico di alta gamma o l’aeronautico, oltre che per l’infanzia.

È inoltre previsto che Artsana rilevi il portafoglio di prodotti esistenti e il relativo know-how in capo a Recaro Child Safety. L'operazione porterà l'azienda fondata nel 1946 da Pietro Catelli, i cui ricavi superano i 1.700 milioni di euro, a rafforzare il proprio posizionamento nel segmento seggiolini auto e passeggini e potenziare la propria presenza in alcuni mercati chiave, come l'Europa centrale e settentrionale.

Claudio De Conto, a.d. di Artsana, si è detto «orgoglioso di aggiungere al nostro portafoglio un marchio premium quale è Recaro. Lo valorizzeremo, rispettandone i forti tratti distintivi e combinandoli con la capacità di innovazione che da sempre caratterizza lo sviluppo di tutti i nostri prodotti».

Martin Putsch, ceo e azionista del Gruppo Recaro, il cui fatturato consolidato si aggira intorno ai 540 milioni, ha definito Artsana «il partner ideale per il brand Recaro nella puericultura pesante. Le due aziende condividono gli stessi valori, gli standard di qualità e l'attenzione ai clienti».

La transazione dovrebbe essere completata nel corso delle prossime settimane, dopo l'approvazione delle autorità antitrust.

a.b.
stats