Debutta nel gennaio 2022

Fendi sigla una joint venture con Design Holding per la linea Home

Nuovo capitolo per la linea casa di Fendi. La griffe romana nell'orbita di Lvmh si è alleata con Design Holding, controllata pariteticamente da Investindustrial e The Carlyle Group, per dare vita a Fashion Furniture Design, o FF Design, che svilupperà la collezione home del marchio.

La maison romana chiuderà la collaborazione di lunga data con Luxury Living, che opera attraverso Club House Italia, allo scadere della licenza a fine 2021.

Fondata nel novembre 2018, Design Holding, che è socio di maggioranza nella partnership, riunisce le aziende di design, arredamento e illuminazione B&B Italia, Flos e Louis Poulsen. Il mese scorso ha siglato un deal per acquisire YDesign, una delle principali piattaforme digitali negli Stati Uniti per l'e-commerce di prodotti di illuminazione e arredamento di fascia alta.

La nuova collezione Fendi Casa debutterà nel gennaio 2022, anno in cui parteciperà al Salone del Mobile di Milano. Sarà in vendita attraverso una distribuzione selettiva e una rete di nuovi negozi monomarca, che avranno anche l’obiettivo di offrire servizi di interior design e arricchire la customer experience.

In segno di continuità, la creatività della linea sarà affidata a Silvia Venturini Fendi, direttrice artistica accessori e abbigliamento uomo di Fendi, che la segue da sempre.

Alberto Da Passano, ex presidente di Fendi per l'Europa e il Medio Oriente, sarà l'amministratore delegato del nuovo sodalizio a partire dall'1 luglio.

Come ha spiegato Serge Brunschwig, presidente e amministratore delegato di Fendi, la griffe è stata «la prima casa di moda a espandersi nel mondo del design nel 1987 con la linea Fendi Casa e siamo lieti di entrare in una nuiova era per il marchio»

«Questo nuovo progetto, in collaborazione con una delle più grandi maison di moda del mondo, ci rende molto orgogliosi - è il commento di Gabriele Del Torchio, presidente di Design Holding -. Collaborare con una maison italiana sinonimo di qualità, sperimentazione e creatività, che coniuga  tradizione e modernità, darà la possibilità al nostro gruppo di crescere e consolidare ulteriormente la sua presenza sui mercati internazionali».

c.me.
stats