Debutti

Au197Sm lancia la nano tech couture, protagonista ad Altaroma e poi a Parigi

Au197Sm fa il suo debutto sulla passerella di Altaroma e lancia per l'occasione la sua couture d’avanguardia che unisce savoir-faire sartoriale e visione nano-tech.

 

La sfilata del brand fondato dall’imprenditore Stefano Maccagnani è in programma domani (29 giugno) negli studi di Cinecittà, nuovo set della manifestazione capitolina. Protagonista della serata sarà la collezione “Couture collides nano technology”, dove l’oro 24 carati e gli altri metalli preziosi si fondono con il tessuto attraverso la saldatura a ultrasuoni su capi di cadì, seta e jersey.

 

«Il risultato del nostro lavoro che mescola creatività e ricerca, è una vera e propria tech couture di stampo futuristico che abbiamo deciso di presentare nelle capitali chiave della moda couture – prima Roma, poi Parigi - a nuovi interlocutori, che ne sappiano riconoscere il contenuto d’avanguardia» ha spiegato Paola Emilia Monachesi, direttore creativo di Au197Sm.

 

Tra gli ospiti attesi alla sfilata di domani una serei attrici italiane tra cui Jane Alexander, Eugenia Costantini, Simona Borioni, accanto ai volti internazionali come Alexandra Dinu e Blu Yoshimi. Nel front row ci sarà anche il regista e scrittore Federico Moccia con gli attori Rodolfo Corsato e Federico Mancini, oltre alla band dei Ros e degli Urban Strangers.

 

«Sono felice di portare la tecnologia più d’avanguardia nel simbolo del classicismo per eccellenza. Roma è la mia città, seppur di adozione, e proprio lì ha sede, oltre alla logistica, il laboratorio produttivo dove sono implementate le tecnologie d’avanguardia che ci caratterizzano», ha spiegato Maccagnani, ceo di Au197Sm.

 

Nella foto, Stefano Maccagnani, ceo di Au197Sm e Paola Emilia Monachesi, direttore creativo circondati da modelle che indossano i cpai che sfileranno ad Altaroma

an.bi.
stats