dimissioni

Riccardo Tisci lascia Givenchy dopo 12 anni, in attesa di Versace

Riccardo Tisci non è più il direttore creativo di Givenchy. Lo stilista e la maison di Lvmh hanno deciso in maniera consensuale e amichevole di non rinnovare il contratto che li legava da 12 anni e che è scaduto il 31 gennaio.

 

Le ultime collezioni firmate da Tisci sono state dunque quelle viste nelle scorse settimane a Parigi: l'uomo autunno-inverno 2017/2018 e la haute couture primavera-estate 2017.

 

Già cancellata la sfilata di Givenchy, in programma per il 5 marzo a Parigi: la collezione sarà realizzata da un team interno e regolarmente venduta in showroom, mentre non è chiaro con quale formula sarà presentata alla stampa. 

 

«Provo un grande affetto per la maison Givenchy e per il suo meraviglioso team. Voglio ringraziare Lvmh per avermi offerto questa piattaforma con cui esprimermi. Ora ho voglia di concentrarmi sui miei interessi e sulle mie passioni», ha commentato lo stilista in un comunicato ufficiale che ne annuncia l'uscita.

 

«La storia che Riccardo ha scritto in questi anni da Givenchy rappresenta un'incredibile visione su cui fare leva per il successo della maison e desidero ringraziarlo con tutto il cuore per il sostegno dato alla nostra casa di moda», sono invece le parole scelte da Bernard Arnault.

 

A dare per primo la notizia della separazione è stato wwd.com, che poche settimane fa aveva innescato le prime voci di una possibile uscita di Tisci ipotizzando un suo possibile approdo in Versace. Ipotesi che, alla luce della notizia di oggi, si fa sempre più concreta. Secondo rumors non ancora confermati, Tisci potrebbe assumere il ruolo di nuovo creative director di Versace al fianco di Donatella Versace, da sempre infatti Riccardo e Donatella sono legati da un rapporto di amicizia.

 

Tutto da capire cosa succederà ora a Parigi: per il momento dall'azienda nessun nome viene indicato come possibile sostituto e per il momento non sono ancora iniziate a circolare voci di possibili candidature.

 

stats