Dopo i timori di concentrazione

Luxottica: ok dell’Agcm (con condizioni) per l’acquisto di Barberini

Semaforo verde dell’Agcm-Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per l’acquisizione di Barberini da parte di Luxottica (comunicata in giugno). Ma con condizioni.

Il produttore di lenti Barberini, già fornitore del gruppo bellunese, entra così a far parte di EssilorLuxottica

Come si legge dai siti di finanza, dopo l’avio dell’istruttoria (ai primi di ottobre), l'autority è arrivata alla conclusione che la concentrazione è idonea a condurre alla costituzione o al rafforzamento della posizione dominante di Luxottica nei mercati della produzione di sbozzi di vetro per lenti plano, della produzione di lenti plano in vetro e della produzione e distribuzione di occhiali da sole, suscettibile di pregiudicare in maniera sostanziale e durevole le dinamiche concorrenziali in tali mercati.

Nella propria valutazione, l’antitrust ha preso in considerazione, oltre alle quote di mercato dell’entità post-merger, anche la mancanza di concorrenza effettiva e potenziale a Barberini nella produzione di lenti in vetro di alta qualità in quantità adeguate a soddisfare le esigenze dei maggiori operatori del mercato, il ruolo fondamentale svolto nella ricerca e sviluppo e nell’innovazione, l’elevato potere di mercato dal lato della domanda nonché la forte integrazione verticale di Luxottica e la presenza di barriere all’entrata di natura tecnica ed economica.

Nell'autorizzare l’operazione, l'autorità ha imposto a Luxottica delle misure volte a evitare possibili effetti anticoncorrenziali di natura verticale derivanti dall'acquisizione. Luxottica dovrà stipulare contratti di fornitura di sbozzi di vetro e di lenti plano in vetro da parte di Barberini con tutti gli operatori del mercato che ne facciano richiesta, non prevedendo alcun obbligo di acquisto minimo per tali società. I contratti dovranno consentire ai clienti di Barberini di accedere, ove ne facciano richiesta, ai prodotti derivanti dall'innovazione e dalle evoluzioni tecnologiche di Barberini Spa e Barberini GmbH, anche laddove tali prodotti siano coperti da diritti di proprietà intellettuale.

Luxottica dovrà inoltre nominare un fiduciario incaricato di monitorare il rispetto degli accordi e trasmettere all'Agcm, con cadenza semestrale, una relazione sulla completa ed effettiva attuazione delle misure prescritte.

e.f.
stats