Dopo la chiusura con Safilo

Dior: dall'estate 2021 l'eyewear passa a Thélios

La notizia era già ufficiosa e l'annuncio atteso: dopo la chiusura della licenza con Safilo, Christian Dior affida a Thélios - la joint venture tra la controllante Lvmh e Marcolin - la creazione, la fabbricazione e la distribuzione degli occhiali in tutto il mondo.

 

L'intesa con Dior rappresenta un passo avanti per Thélios, la realtà nata nel 2017 frutto della volontà di Lvmh di sviluppare il settore dell'eyewear, e la consacrazione del savoir-faire e della tradizione di Marcolin nel settore.

 

La prima uscita sotto il nuovo sodalizio è prevista per il gennaio 2021, con la collezione estiva, e sarà disponibile nelle boutique Dior in tutto il mondo, oltre che attraverso la rete di distribuzione di Thélios.

 

Thélios prende dunque il posto di Safilo, la cui intesa con Dior è in scadenza a fine 2020. Una perdita importante per il gruppo di Padova, che da oltre 20 anni si occupava della produzione e commercializzazione degli occhiali da sole e da vista della maison francese, che pesano per il 13% sul fatturato totale dell'azienda (circa 125 milioni di euro nel 2018).

c.me.
stats