dopo l'investimento in montres journe

Chanel scommette sulla manifattura orologiera svizzera con Kenissi

Nuova acquisizione da parte di Chanel nell'orologeria: stavolta a catturare l'attenzione della griffe francese è stata la svizzera Kenissi.

Basata a Ginevra, ma con la prospettiva di trasferire gli headquarters a Le Locle nel 2021, Kenissi è specializzata nella realizzazione di movimenti automatici per i segnatempo. Il debutto della partnership con Chanel sarà in occasione della prossima edizione primaverile del salone Baselworld.

Lo scorso settembre la maison transalpina ha acquisito il 20% di Montres Journe, brand fondato da François-Paul Journe che produce, sempre a Ginevra, un massimo di 900 pezzi l'anno, per la gioia di cultori e collezionisti.

Nel 2011 Chanel aveva rilevato una partecipazione in Romain Gauthier e nel 1998 aveva scommesso su Bell & Ross.

a.b.
stats