Possibile listing a Hong Kong

Alibaba: 1 miliardo di $ in un minuto nel Singles’ Day

Cominciano ad arrivare indicazioni di come è andato quest’anno il Singles’ Day (sorta di Black Friday cinese, che cade l’11 novembre) di Alibaba: gli e-shopper attivi hanno sfiorato quota 700 milioni (+15% rispetto a un anno fa). In un minuto il gigante cinese dell’e-commerce ha ricevuto ordini per 1 miliardo di dollari.

Nelle prime 16 ore ore del festival dello shopping - celebrato con una performance live della pop star americana Taylor Swift (nella foto) e promosso dall’azienda dal 2009 - le vendite hanno raggiunto 31 miliardi di dollari, superando il record di 30 miliardi del 2018, che però aveva registrato un aumento "solo" del 27% sull’anno precedente (la crescita più bassa nella storia Singles’ Day).

Intanto fonti di agenzia tornano a ipotizzare lo sbarco alla Borsa di Hong Kong per il colosso delle vendite online, che punterebbe a raccogliere 10-15 miliardi di dollari.

Il gruppo, che è già quotato a New York, dovrebbe incontrare le autority del listino dell’ex-colonia britannica in settimana, per definire i passaggi della procedura accelerata.

La notizia del dual listing, come opzione per diversificare la raccolta di capitale, era nell’aria già da tempo ma in agosto sembrava ci fosse stato uno stop al progetto, con il protrarsi delle proteste anti-governative e nell’attesa di condizioni dei mercati finanziari più favorevoli.

Nelle stime, si tratterebbe della più importante quotazione della Borsa asiatica dal 2010. L’ipo alla Borsa di New York, cinque anni fa, aveva permesso di raccogliere 25 miliardi di dollari.

Intorno alle 17 italiane le azioni Alibaba valgono poco più di 183 dollari a Wall Street, mentre la capitalizzazione si aggira sui 477 miliardi di dollari.

All’inizio del mese Alibaba Group Holding ha pubblicato i numeri del secondo trimestre, risultati migliori delle attese: i ricavi sono saliti del 40%, grazie soprattutto ai business dell’e-commerce e del cloud computing. Il fatturato totale si è attestato a 119 miliardi di yuan (16,91 miliardi di dollari) nel quarter terminato il 30 settembre, contro una previsione degli analisti di 116,8 miliardi di yuan (dati Ibes/Refinitiv). Una plusvalenza legata alla quota in Ant Financial ha fatto più che triplicare l’utile netto da 20 a 72,54 miliardi di yuan.

e.f.
stats