E A MILANO ARRIVA UNA MOSTRA

Louis Vuitton: al via l'atelier di Beaulieu-sur-Layon, possibili 300 assunzioni

Sale al 16 il numero dei laboratori produttivi in territorio francese di Louis Vuitton, che inaugura un atelier di pelletteria nella regione Maine-et-Loire, a Beaulieu-sur-Layon.

Un impianto di circa 6mila metri quadri, costruito secondo criteri all'avanguardia, con un consumo energetico ridotto del 40% rispetto al precedente stabilimento.

Come si legge sui media, l'intenzione del brand nell'orbita del Gruppo Lvmh è assumere 300 dipendenti all'interno di questa struttura, che potrebbe essere raddoppiata, vista la disponibilità di spazi circostanti.

Intanto mancano pochi giorni alla mostra Time Capsule Exhibition Milan: aperta al pubblico dal 20 settembre al 20 ottobre, con ingresso gratuito in piazzetta Reale a ridosso del Duomo, ripercorre la storia del marchio Louis Vuitton dal 1854 ai giorni nostri attraverso oggetti provenienti dagli archivi della griffe - compresa la Malle Milano, un esemplare unico datato 1925 -, cui si aggiungeranno gli Objets Nomades, frutto delle intese con designer di spicco quali Patricia Urquiola e Marcel Wanders.

Non mancheranno alcune proposte di ready-to-wear donna, realizzate sotto la direzione artistica di Nicolas Ghesquière dal 2014 ai giorni nostri, insieme a quelle maschili ideate da Virgil Abloh.

In occasione della retrospettiva, il cui vernissage è previsto la sera del 19 settembre, gli artigiani francesi della maison daranno una dimostrazione pratica delle loro abilità nella lavorazione della pelle (nella foto, una borsa autunno-inverno 2019/2020 di Louis Vuitton). 

a.b.
stats