e-commerce

Walmart batte Amazon e prende il controllo dell'indiana Flipkart

Walmart ce l'ha fatta e ha chiuso l'accordo con Flipkart Online Services Pvt., azienda leader in India nelle vendite online. Il colosso americano dell'alimentare è così pronto ad accaparrarsi il 77% della società di e-commerce, sborsando 16 miliardi di dollari.

 

Per Walmart si tratta dell'operazione di shopping più importante di sempre (anche di quella portata a termine nel 1999, quando rilevò il retailer britannico Asda per 10,8 miliardi di dollari), oltre che di una scommessa vinta a discapito di Amazon.

 

Negli ultimi due anni il big Usa dell'online ha infatti corteggiato assiduamente il portale made in India, tra l'altro fondato  proprio da due ex dipendenti di Jeff Bezos nel 2007, Sachin e Binny Bansal, in una battaglia che come scopo aveva quella di presidiare un territorio da 1,3 miliardi di abitanti. Un'area che Doug McMillon, ceo di Walmart, ha definito «uno dei mercati retail più attraenti al mondo».

 

Secondo il Wall Street Journal, altri investitori (incluso il co-fondatore di Flipkart, Binny Bansal, oltre a Tencent, Tiger Global Management e Microsoft) non venderanno il loro pacchetto azionario nella società indiana, mentre invece la giapponese Softbank (che controlla la compagnia telefonica Usa Sprint) avrebbe ceduto a Walmart la partecipazione in Flipkart acquistata lo scorso anno.

 

stats