EMERGENZA CORONAVIRUS

Tod's: stop ai dividendi, Andrea e Diego Della Valle rinunciano ai loro compensi

Di fronte all'inasprirsi dell'epidemia, il Gruppo Tod's ha annunciato di non distribuire nessun dividendo agli azionisti e la scelta, da parte di Diego e Andrea Della Valle (rispettivamente presidente e vicepresidente), di rinunciare ai loro compensi per l'esercizio 2020.

Le decisioni sono state prese durante la riunione di ieri del cda, che ha deliberato di rinviare l'assemblea dei soci, inizialmente in agenda per il 22 aprile in prima convocazione e il 20 maggio in seconda. L'incontro slitta al 3 giugno in prima convocazione e al 26 in seconda, sperando nella presenza fisica dei soci.

Riguardo allo stop delle cedole, come spiega una nota, «considerando il progressivo peggioramento dello scenario globale dell'epidemia da Covid-19, rispetto al 12 marzo, data dell'ultima seduta consiliare, il cda ha anche ritenuto opportuno modificare la proposta di distribuzione dei dividendi sugli utili 2019 già deliberata in tale data, proponendo di non distribuire nessun dividendo. Confermata la destinazione dell'1% dell'utile netto consolidato a iniziative di solidarietà. L'utile dell'esercizio 2019 sarà, per il resto, interamente destinato a riserva».

Nel 2019 il gruppo a capo dei marchi Tod's, Hogan, Fay e Roger Vivier ha registrato ricavi pari a 916,1 milioni di euro, in calo del 2,6%. L'ebitda adjusted è stato di 150,2 milioni, l'ebit adjusted di 104,4 milioni e l'utile netto di 46,3, in flessione dell'1,7% rispetto ai 47,1 milioni dell'anno precedente. Nel cda del 12 marzo la società aveva deciso di proporre all'assemblea degli azionisti un dividendo di 0,6 euro per azione.

a.t.
stats