Entrato in amministrazione controllata

Naf Naf: due i player in campo per acquisire il brand

Fortemente colpito dalla pandemia e indebolito dallo stato di crisi in cui versa il gruppo cinese proprietario, La ChapelleNaf Naf è entrato in amministrazione controllata e ora cerca nuovi acquirenti per tornare in sella. Due le offerte in campo, che saranno esaminate il prossimo 9 giugno dal tribunale commerciale competente di Bobigny. In lizza il gruppo francese Beaumanoir e il turco Sy Corporate, fortemente caldeggiato dal ceo del marchio, Luc Mory.

Beaumanoir è proprietario dei brand Cache Cache, MorganBonobo Bréal e intende potenziare il suo portafoglio di marchi con questa nuova acquisizione. Sy Corporate è un fornitore di lunga data di Naf Naf, che serve dal 1986. Il gruppo è già attivo in Francia poiché ha acquisito la label di moda femminile Sinéquanone, lo scorso novembre.

«I miei due obiettivi sono salvare il massimo dei posti di lavoro e tutelare la sostenibilità dell'azienda – ha spiegato a Le Figaro Luc Mory, per giustificare la "preferenza" per Sy International -.  Beaumanoir si è offerta invece di riprendere solo il 20% dei lavoratori e questa è stata un po' una doccia fredda». 

«Sy è partner di Naf Naf da oltre 30 anni e sta cercando di mettere un piede nel mondo della distribuzione - ha chiarito ancora Mory - e la combinazione di produzione e distribuzione permette una maggiore efficienza in termini di catena di approvvigionamento».

Il gruppo turco ha sede non solo in Turchia, ma anche in Francia e Tunisia, e ciò consente una catena di approvvigionamento molto agile e consegne rapide, al miglior prezzo.

Il tribunale commerciale di Bobigny ha fissato un'udienza il 9 giugno per studiare le due offerte presentate in vista dell'aquisizione del marchio, ceduto nel 2018 da Vivarte al gruppo cinese La Chapelle per 52 milioni di euro. Oggi la label impiega 1.170 persone e conta 160 negozi e 74 boutique affiliate. 

Beaumanoir ha dichiarato ufficialmente in un comunicato stampa inviato ad Agence France-Presse di essere in trattative con Naf Naf e di riservarsi la possibilità di migliorare la sua offerta «fino alla fine della procedura in corso».

c.me.
stats