Riassetti

Ad Allegra Versace il 100% di Verim Holding

Allegra Versace Beck ha raggiunto il controllo totale di Verim Holding attraverso due recenti atti di compravendita.

Come riporta l’inserto
Affari&Finanza di Repubblica, la nipote di Gianni Versace sarebbe salita dal 50% al 100% della holding di famiglia, acquistando il 20% in mano alla madre Donatella e il 30% dello zio Santo Versace. La prima quota pare sia stata pagata quasi 16 milioni di euro, la seconda 23,8 milioni.

La notizia che Verim era diventata la nuova cassaforte dei Versace - tra liquidi, immobili e opere d’arte di famiglia - risale alla fine del 2018.

In precedenza era controllata al 100% dalla Givi Holding dei Versace, “spacchettata” dopo la cessione dell’80% della Gianni Versace a Michael Kors Holdings, in seguito ridenominata Capri Holdings.

Stando ai rumors al momento del riassetto, in Verim Holding erano entrati 21,7 milioni di euro di liquidità e un immobile in viale Maino a Milano, il cui valore stimato era di 8,8 milioni di euro, ma anche opere d’arte e arredi appartenuti alla capogruppo della moda Gianni Versace.

Con la vendita della maggioranza della Medusa per 1,83 miliardi di euro i Versace avevano ottenuto 150 milioni di euro di azioni Capri Holdings. Il fashion group quotato a New York, che oltre a Versace controlla Michael Kors e Jimmy Choo, vede tra i maggiori azionisti gli investitori istituzionali come The Vanguard Group, Eminence Capital, Invesco Advisers e BlackRock Fund Advisors (nella foto, un look Versace per l'autunno-inverno 2020/2021).    

e.f.
stats