espositore a pitti bimbo

Miniconf: in Fortezza debutta Superga Kidswear, mentre iDO amplia il retail

Tra gli espositori della prossima edizione di Pitti Bimbo (dal 30 giugno al 2 luglio, la prima in concomitanza con Pitti Uomo) ci sarà Miniconf, azienda italiana specializzata nell’abbigliamento per bambini e ragazzi da 0 a 16 anni.

«Siamo felici di essere presenti a questa prima edizione del salone nuovamente in modalità fisica - afferma Giovanni Basagni (nella foto), fondatore e presidente della realtà toscana -. Crediamo, infatti, che si tratti non solo della ripartenza della fiera in sé ma anche dello stesso sistema moda italiano». 

«Come azienda italiana che da 48 anni si dedica all’abbigliamento per bimbi e ragazzi, con un portfolio di brand diversi - prosegue Basagni - siamo convinti che sia fondamentale sostenere la manifestazione che più di tutte rappresenta un’eccellenza italiana del settore e una vetrina di intermediazione e riferimento per la moda bambino a livello internazionale».

A Pitti Miniconf - i cui brand di punta sono Sarabanda, Minibanda e iDO - presenterà due novità di rilievo. Innanzitutto lancerà una modalità ibrida, tra fisica e digitale, per presentare le collezioni, in modo da coinvolgere anche i clienti che non potranno esserci in Fortezza.

Inoltre l'appuntamento fiorentino segnerà il debutto dell'ultima arrivata in portfolio, la linea Superga Kidswear, frutto di un accordo di licenza firmato con lo storico marchio italiano di calzature e per la quale Miniconf si occuperà̀ del design, della produzione e della distribuzione in Italia e all’estero, grazie allo sviluppo di una business unit dedicata al progetto.

Declinata nelle linee Icon (con forme essenziali e cura dei dettagli), No Gender (un insieme di proposte cross season con il logo in bianco, rosso e blu) e Sport dai fit contemporanei, Superga Kidswear debutterà sul mercato con la SS22 e si rivolgerà a maschi e femmine dai 3 ai 14 anni.

Novità si profilano dal punto di vista distributivo per iDO, che oggi conta in Italia 34 negozi retail e 800 vetrine nel wholesale, mentre oltreconfine conta su 54 spazi retail e 550 multimarca, oltre al supporto dell’e-commerce.

Aprirà a Capo Orlando (Messina) un nuovo monomarca della label, già presente in questa città, nel centro commerciale Tremestieri e in piazza Cairoli: si tratta di uno store di 85 metri quadri, con quattro vetrine.

A Campi Bisenzio, in Toscana, è previsto inoltre il restyling dello spazio di una novantina di metri quadri presso il 
Centro I Gigli: un'operazione che si inserisce nel rinnovamento del secondo piano della struttura, inaugurata nel maggio 1997 e visitata da oltre 200 milioni di persone.

Dalla provincia di Firenze alla Sardegna, e precisamente a Tortolì (Nuoro): una meta turistica, a pochi chilometri dal porto di Arbatax, ma anche una cittadina in cui vivono 11mila persone. In questo caso si parla di un new opening, 65 metri quadri affacciati sulla strada principale dello shopping, via Monsignor Virgilio.

a.b.
stats